Banco Bpm supera di slancio i 3 euro. Focus su ENI con il titolo a ridosso dei 15 euro

Scritto il alle 11:15 da redazione [email protected]

Immagine anteprima YouTubeIl FTSE Mib sta tentando una timida reazione questa mattina, smorzata però dalla presenza di una resistenza di matrice dinamica disegnata sul grafico a 30 minuti con i top decrescenti del 16 e 19 maggio. Il principale indice di Piazza Affari soffre inoltre il gap ribassista lasciato aperto lunedì con l’ìpertura sotto i 21.500 punti. Importante dal punto di vista tecnico è la tenuta dei minimi settimanali a 21.248 punti la cui violazione, confermata in chiusura potrebbe determinare un rapido deterioramento del quadro grafico.

Sprint di Banco Bpm che questa matina ha superato la soglia dei 3 euro portandosi sui massimi da inizio anno. ENI veleggia ancora a ridosso dei 15 euro. Il titolo della major oil italiana fa fativa a superare questo livello piscologico, complice le indicaizoni giunte con la candela ribassita del 18 aprile scorso che ha rotto al ribasso il supporto dinamico offertpo dalla trendline che unisce i minimi di febbraio e marzo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Il passaggio da “economia di Frontiera” a “paese emergente” rappresenta un importante upgr
Stavo iniziando ad accettare le “stranezze” di questo Governo, con all’interno alcuni pers
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Ftse Mib: l'indice italiano oggi apre in lieve rialzo, per poi invertire direzione. In ogni caso la
Ben risvegliati! Si, perché ieri il neo ministro dell’Economia, Giovanni Tria se n’è uscit
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Ci vuole davvero una sana dose di autocontrollo da parte mia in questa immensa crisi antropologi
Ftse Mib: apre in gap up l'indicie italiano che riprende di mira i 22.500 punti, primo livello di re
Il governo Monti ( 2011/12) e in una breve parentesi il governo Letta (aprile 2013/febbraio 2014), h