Ftse Mib: ritenta l’allungo verso quota 24.544 punti

Scritto il alle 10:27 da redazione [email protected]

Ftse Mib: l’indice italiano dopo una fase di correzione che ha riportato i prezzi sui 24.000 punti, sembra intenzionata a recuperare i massimi a 24.544 punti. Livello di resistenza fondamentale. Se pur l’orientamento di lungo periodo è ancora rialzista, è difficile dire se la fase di correzione sia finita o meno. Certamente il superamento della barriera su citata ci darà indicazioni importanti al riguardo, con target a  25.000 e 25.610 punti. Sotto 24.000 invece supporti a  23.622 e 23.202 punti.

Deutsche Bank: il titolo della banca tedesca dopo il forte calo che ha caratterizzato il titolo da inizio anno ha trovato supporto importante a 11 euro. I prezzi ora sembrano aver avviato una fase di rimbalzo, la cui forza però è tutta da dimostrare con la rottura della trend line ribassista di breve periodo (massimi del 22 febbraio e 12 marzo) e della resistenza statica fondamentale dei 12,3 euro.

Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
Ftse Mib: ritenta l'allungo verso quota 24.544 punti, 9.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Paesi emergenti. In passato sono stati oggetto di molte nostre discussioni. Ci siamo però focal
Ftse Mib: l'indice italiano apre in netto ribasso e tenta la rottura del supporto in area 18.700 p
Una di quelle serate campali che lasciano il segno. Con l’assenza, tra le altre cose, di gros
Ieri i mercati poverini si sono agitati, le motivazioni sono reali, ma Wall Street non può esag
FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi:Setup e Angoli di Gann 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [
In questi giorni sono in molti che si chiedono cos'è successo al mercato delle criptovalute per
La situazione non muta e si nota una persistente condizione di negatività che rimane evidente ana
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il Ftse Mib inizia la nuova settimana lanciando un segnale positivo. La seduta odierna si è infatti
L’intervento di Mario Draghi di venerdi non mi ha certo sorpreso, proprio perché ha detto tut