Ftse Mib: cerca di consolidare sopra 22.000 punti. Enel si riporta a 4,8 euro

Scritto il alle 10:37 da redazione [email protected]

Ftse Mib: l’indice tricolore italiano ieri ha dato un primo segnale positivo ma è ancora presto per parlare di scampato pericolo. Quelle di ieri infatti potrebbero essere solo coperture degli short avviati precedentemente. Bisognerà aspettare dunque conferme con il superamento del range di prezzo tra 22.830 e 23.000 punti per parlare di ripresa di forza dell’indice. Volumi di ieri, bassi, e RSI, sembrano confermare quanto detto.

Enel e Terna: le due utilities avviano il recupero, beneficiando della riduzione dei rendimenti dei titoli di Stato italiani. Enel prende di mira la prima resistenza a 4,8 euro. Terna supera i 4,6 euro che dovrà confermare oggi, per partire al rialzo con target 4,8 euro.

Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Mentre continua il trend al ribasso di tutto il mercato delle criptovalute, che probabilmente se
Ftse Mib: l'indice italiano prosegue il suo rimbalzo verso la resistenza a 19.600 punti, livello chi
Alla fine la TRIAttativa tra il presidente Mattarella e la Commissione UE è arriva a conclusion
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dopo aver analizzato il differenziale sul rendimento dei titoli a 10yr contro quelli a 2yr degli U
I Large Traders si trovano a doversi leccare le ferite, e a questo punto o le mani forti prendono
Ftse Mib: rimangono due i livelli da monitorare per l'indice italiano. Al ribasso fondamentale è il
Il conto alla rovescia per l'Europa sta iniziando, oggi il governo italiano ha tutte le carte in
Il presidente della Covip Mario Padula, la direttrice del Comitato per l’Educazione Finanziaria An