Il Ftse Mib respira aria di quota 22.000 ma aspetta l’ok di Wall Street per procedere

Scritto il alle 10:43 da redazione [email protected]

Apertura all’attacco di quota 22.000 per il Ftse Mib che si risveglia brillante dopo la seduta a marce ridotte di ieri, complice la chiusura di Wall Street per la festività Usa del 4 luglio. In effetti ieri la nota tecnica più rilevante è stato il calo di volatilità intraday. Infatti i valori dell’indice hanno oscillato in appena 115 punti, con anche l’indicatore Average True Range (in basso nel grafico del Ftse Mib) ai minimi dal 15 maggio scorso. Tra i protagonisti del balzo iniziale di oggi dell’indice di Piazza Affari si colloca Mediobanca che partita forte ha come obiettivo grafico l’avvicinamento dell’importante resistenza a 8,48/8,50 euro. Più tranquilla Enel che procede nel suo uptrend sviluppato nelle ultime sedute in direzione della resistenza in area 4,95/5,00 euro.
Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Siamo arrivati a Pasqua e il mercato continua nella sua corsa al rialzo. Ma non si tratta solo pi
Il nostro Machiavelli non ha mai avuto la fortuna di conoscere Michelangelo Merisi, in arte Cara
Il nostro Machiavelli non ha mai avuto la fortuna di conoscere Michelangelo Merisi, in arte Cara
Io me lo immagino il buon Donald che canta la canzone dei Ricchi e Poveri, indubbiamente più ri
Ftse Mib: avvia la seduta in ribasso dopo aver toccato ieri i massimi da luglio 2018. 22.000 punti
Per motivi di contenimento della spesa pubblica, i trattamenti di fine servizio e fine rapporto, com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: l'indice italiano resta sulla resistenza statica collocata a 22.000 punti. Livello importa
Non ho idea di cosa si inventerà Trump per sventolare ai suoi elettori un eventuale accordo con
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u