Poste Italiane si smarca da area 6 euro dopo conti trimestre, pressione su A2a sul filo di 1,20 euro


FTSE Mib
FTSE Mib a ridosso di importanti resistenze statiche e psicologiche di area 16.800-17.000 punti. Per attendere un segnale di acquisto forte occore comunque attendere conferme che arriverebbero sopra i top intraday di ieri a 17.200 punti. Nel caso in cui il basket scivoli sotto i 16.600 punti si potrebbero aprire posizioni short che avrebbero primo target i 16.500 punti e successivamente 16.200 punti. Stop su ritorni a 17.000 punti.

Poste Italiane
I conti triemstrali di Poste Italiane hanno spinto il titolo che con il movimento di ieri si è smarcato dalle resistenze di area 5,90-6 euro. Da quest’ultimo livello è possibile avviare posizioni long che avrebbero come primo target 6,20 euro e successivamente 6,50 euro. Stop a cedimento dei minimi settimanali a 5,80 euro.

A2a
Il comaprto utility soffre in scia alle nuove politiche di Trump che potrebbero favorire rialzi dei tassi d’interesse consistenti. A2a è stata fra le società del listino italiano che hanno sofferto di più. Le aizoni della multiutility lombarda si sono spinte sotto l’importante area a 1,18 euro. Ritorni verso tale livello potrebbe favorire l’ingresso di venditori che arvebbero come principale obiettivo al ribasso 1,10-1 euro.

1 commento Commenta
st.ros
Scritto il 11 Novembre 2016 at 12:08

Meglio solo posizioni long
http://tradingonline-un-problema-morale.blogspot.it/

Secondo Massimo Ricci, direttore della divisione energia di Arera, l'aumento dei prezzi dell'ene
La verità è figlia del tempo e tempo ne rimane ancora poco per questa esperienza, durante ques
Già in passato ho cercato di approfondire l’argomento “curva dei tassi” proprio perché l
Giornata di giovedì veramente incredibile con i prezzi di tutti gli indici azionari che, dopo aver
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Renato Decarolis, trader professionista e formatore. A
Wow, il petrolio crolla di oltre il 24 % in un solo mese, l'inflazione energetica va su per il c
Mercati che stanno ancora lavorando le aree inferiori della chiusura ribassista di venerdì andando,
Evito di approfondire troppo la questione Omicron. Sembra particolarmente minacciosa dato che la
Evito di approfondire troppo la questione Omicron. Sembra particolarmente minacciosa dato che la