Intesa Sanpaolo al test dei 2,60 euro: prova di forza oltre i 2,63. Ubi Banca supera i 3,60 euro

Scritto il alle 10:47 da redazione [email protected]

Piazza Affari ancora in trading range, all’interno del rettangolo formato dai supporti a 20.570 punti e le resistenze di area 21.100-21.165 punti. Solo la rottura, al ribasso o al rialzo, di questi livelli potrebbe fornire segnali operativi direzionali sul basket italiano.

Brio sul bancario, con Intesa Sanpaolo che ieri si è confrontata con la resistenza psicologica a 2,60 euro. Un primo segnale di forza arriverebbe però solo con il superamento di quota 2,63 euro, con proiezioni teoriche a 2,78 e successive estensione sino a 2,80 euro.
Costruttivo il quadro di UBI Banca, con il titolo che ha superato in slancio il primo target collocato a 3,60 euro. Nuovi allunghi rialzisti avrebbero target a 3,90 e 4 euro. Solo una chiusura sotto i 3,50 euro potrebbe fornire una prima avvisaglia di inversione.

Nessun commento Commenta

Analisi Tecnica **** AVVISO **** A causa di aggiornameti della piattaforma di trading di IWBAN
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Battleplan cicli dei MAX sul FTSE MIB Future settimana 3 - 7 Ottobre 2022
Battleplan cicli dei MIN sul FTSE MIB Future settimana 3 - 7 Ottobre 2022
GRAFICI VELOCITA' CICLICHE dal T-2 (2 giorni) al T+6 (2 anni) settimana 3
Il terzo trimestre del 2022 è stato uno dei peggiori a memoria di trader. Il mercato unidirezionale
Ftse Mib. Continua a dominare la negatività sul nostro Ftse Mib che nelle ultime 3 settimane ha per
Probabilmente in pochi se lo ricordano ma nel settembre del 2019 il mercato monetario americano
Ormai diventa difficile fare previsioni e allora proviamo a ragionare guardando il grafico forse
La domanda che tutti si fanno e alla quale nessuno sa rispondere. Ma dopo gli ultimi storni, è