Azimut si smarca dai 18 euro, Poste si scontra con quota 6,10 euro

Scritto il alle 10:34 da redazione [email protected]

Settimana importante per il mercato italiano in quanto sono stati generati dei primi segnali operativi di rilievo in direzione rialzista. L’indice FTSE Mib si è lasciato alle spalle le ormai ex resistenze a 21.200 punti ed ora tenta l’approccio con la soglia psicologica a 21.500 punti.

Seduta positiva per i titoli finanziari ieri. Azimut, il migliore del listino, ha allontanato quota 18 euro e nelle prossime sedute potrebbe andare a testare i prossimi step collocati, sul grafico giornaliero, a 18,5 e 19 euro. Positivo il quadro tecnico di Poste Italiane; dopo il contatto con i supporti a 5,92 euro a inizio luglio il titolo ha avviato una veloce risalita. Importante una chiusura sopra quota 6 euro per confermare il cambio di sentiment e per sferrare l’attacco a quota 6,20 prima e a 6,44 euro in un secondo momento.

Nessun commento Commenta

Ultima puntata di TRENDS prima della pausa estiva. I picchi inflattivi danno energia alle borse ma
Analisi delle movimentazioni monetarie degli ultimi sette giorni sui future e le opzioni del Nasdaq
Affascinante davvero affascinante, eccovi servito, come un almanacco, il rally di Ferragosto! A
  E il tasso inflazione forse ha fatto un picco. Ieri i mercati sono stati presi di sorp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Analisi dei posizionamenti monetari degli ultimi sette giorni di contrattazioni sul contratto S&
C'è ben poco da aggiungere ai dati di ieri, l'inflazione si sta lentamente sgonfiando, non solo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Nulla di nuovo sotto il cielo ferragostiano, come ha suggerito su Twitter il nostro Puntosella,
Che il mondo sia cambiato radicalmente negli ultimi mesi è chiaro. L’inflazione ha generato u