Ftse Mib: confermata rottura 22.597 punti in apertura, nel mirino il supporto dinamico di medio termine

Il Ftse Mib apre la seduta odierna al ribasso confermando la rottura del supporto statico a 22.957 punti, andando a prendere così di mira il supporto dinamico costituito dalla trend line dinamica su cui poggia il canale ascendente descritto congiungendo i minimi del 30 giugno e 29 agosto.

Divergente l’apertura del Dax che oggi tenta il rimbalzo dopo aver raggiunto i supporti statici a 13.133 punti, chiudendo di fatto ambo i gap up del 1 novembre e del 27 ottobre. Importante dunque la conferma in seduta dello spunto rialzista con primo target area 13.200 punti. In caso di rottura del su citato supporto il primo sostegno di natura psicologica sarà in area 13.000 punti.

Indicazione simile anche per l’Eurostoxx 50 che ha aperto sotto i 3.600 punti. Importante per il listino europeo la tenuta di quest’area per un eventuale rimbalzo. In caso contrario primo approdo ribassista stimato in area 3.555 punti.

Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

Stoxx Giornaliero Buongiorno a tutti, lo Stoxx prosegue la sua fase di correzione dovuta all
DJI Giornaliero Buonasera a tutti, vediamo dopo la pausa estiva che percorso ha intrapreso l
Chiusura positiva per i mercati nell'ultima seduta della settimana. Interessante vedere in ambito
Divergenza nei settori, nella sperequazione economica, nelle performance dei mercati. E il grande
Ftse Mib. L'indice si allontana da quota 19.000 punti. I prossimi supporti al ribasso si collocano
Un'immagine che vale più di mille parole, il nostro Rich è un disegnatore strepitoso, la calma
Se dovessimo guardare il mercato obbligazionario, mi verrebbe quasi da chiedermi se veramente va
Queste le movimentazioni monetarie sul mercato dei derivati. Sulle Mibo netta chiusura di posizio
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mercati: persiste la debolezza sui mercati internazionali. Ieri brutta chiusura per il Nasdaq 100. D