Piazza Affari: Ftse Mib punta a recuperare quota 22.500 punti

Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l’indice tricolore oggi intende recuperare tale livello. In realtà già la chiusura di ieri ne ha mostrato le intenzioni. Infatti, con precisione chirurgica, i prezzi si sono arrestati sulla parte bassa del canale ribassista che orienta i prezzi da alcune sedute e dove si colloca anche il supporto statico dei 22.264 punti (61,8% di Fibonacci). Da qui l’indice ha avviato un netto recupero ed ora cerca la rottura della parte alta del canale.

Amplifon: dopo i massimi storici raggiunti il 26 gennaio a 14,61 euro il titolo ha avviato una fase di correzione. I prezzi ora rimangono tra il supporto statico dei 13,22 euro e la resistenza dei 13,7 euro. Importante per un recupero di forza la rottura di tale resistenza con primo target a 14 euro e successivamente sui massimi su citati. Sotto 13,21 e soprattutto 12,7 euro, il quadro grafico sarà in deterioramento con supporto strategico a 12 euro, dove passa anche la trend line rialzista di lunghissimo periodo.

Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

  La ripresa nei mercati azionari globali da fine marzo è stata notevole. Alla chiusura
Qualcuno in questi giorni nel corso delle consulenze, sorrideva all'idea che Trump potrebbe perd
Ftse Mib. L’indice italiano si trova a pochi passi dall’area di resistenza importante tra 18.000
Mercati azionari sempre impostati in mood lateral rialzista, con Dax ed S&p già fuori dall'area
Resto dell’idea che ci sia troppa positività sull’impatto della bomba di liquidità sul sis
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
    Possiamo raccontarci tutte le storie che vogliamo. Che tanto l’Italia non
Ftse Mib: l'indice italiano torna a confrontarsi con una resistenza di medio termine molto important
Mentre in Europa e Wall Street la patria degli psicopatici, si festeggia la fine della pandemia,
Abbiamo già quantificato l’impatto di politica monetaria e di politica fiscale in questo post