Ftse Mib: fa fatica a staccarsi dai 23.500 punti. Prosegue la fase di debolezza di Eni

Ftse Mib: dopo aver toccare un nuovo massimo annuo a quota 23.827 punti lo scorso 12 novembre, sono scattate le prese di beneficio sull’indice che ora sta effettuando un movimento altalenante nei pressi del livello statico di breve a 23.500 punti. In questa fase di mercato ogni storno è un’occasione per comprare a prezzi più bassi.

Tenaris: dal minimo dell’anno a 8,9 euro lo scorso 31 ottobre, il titolo della società che produce tubi in acciaio ha effettuato un rimbalzo esibendo elevata volatilità e volumi. Il movimento ascendente si è fermato contro la resistenza collocata a 10,2 euro e per ora Tenaris rimane inserita in una fase laterale di breve in attesa di spunti operativi.

Eni: dopo una fase di calo a fine ottobre il titolo del colosso dell’Oil&Gas ha invertito con forza (sostenuto da volumi e volatilità) riuscendo a superare 14,12 euro. Ora Eni sta attraversando una fase di debolezza.

Nessun commento Commenta

Analisi Tecnica **** AVVISO **** A causa di aggiornameti della piattaforma di trading di IWBAN
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Battleplan cicli dei MAX sul FTSE MIB Future settimana 3 - 7 Ottobre 2022
Battleplan cicli dei MIN sul FTSE MIB Future settimana 3 - 7 Ottobre 2022
GRAFICI VELOCITA' CICLICHE dal T-2 (2 giorni) al T+6 (2 anni) settimana 3
Il terzo trimestre del 2022 è stato uno dei peggiori a memoria di trader. Il mercato unidirezionale
Ftse Mib. Continua a dominare la negatività sul nostro Ftse Mib che nelle ultime 3 settimane ha per
Probabilmente in pochi se lo ricordano ma nel settembre del 2019 il mercato monetario americano
Ormai diventa difficile fare previsioni e allora proviamo a ragionare guardando il grafico forse
La domanda che tutti si fanno e alla quale nessuno sa rispondere. Ma dopo gli ultimi storni, è