Ftse Mib: apertura debole dopo attacco Iran. Eni e Leonardo sovraperformano

Scritto il alle 10:22 da redazione [email protected]

Ftse Mib: l’indice italiano apre debole in scia all’attacco dell’Iran ad una base USA in Iraq. Gli operatori ora attendono le dichiarazioni di Trump per capire quanto possa inasprirsi la situazione. Pur consigliando cautela nelle prossime sedute, i livelli da monitorare rimangono gli stessi. Al ribasso il supporto chiave è a 22.300 punti. Al rialzo invece il break di 24.000 punti in chiusura dovrebbe garantire il test dei 24.500 punti.

Eni: il titolo rimane stabile e sovraperforma il mercato. Prossimo step importante il superamento di 14,5 euro per mettere nel mirino i 14,8 euro.

Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Evvai! Tutti felici e contenti con il Next Generation EU, in primis il nostro premier Giuseppe C
Ftse Mib: prosegue la fase di distensione dei mercati in scia anche alla proposta della Commissione
Questo indicatore è stato creato per monitorare l’andamento del ciclo economico e “predire
Ebbene si, alla fine la montagna ha partorito il topolino del recovery fund,  eccezionale, inc
Tutti i sottostanti equity nella giornata di ieri hanno rotto al rialzo la parte superiore dell'area
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
  La ripresa nei mercati azionari globali da fine marzo è stata notevole. Alla chiusura
Qualcuno in questi giorni nel corso delle consulenze, sorrideva all'idea che Trump potrebbe perd
Ftse Mib. L’indice italiano si trova a pochi passi dall’area di resistenza importante tra 18.000