Ftse Mib e Dax 30 tentano un recupero. Segnali di debolezza per il Nasdaq 100

Ftse Mib. Dopo il tonfo con gap ribassista del 26 di novembre, l’indice è sceso verso i 25.520 punti prima di tentare un difficile recupero. Una prima dimostrazione di forza arriverà soltanto con un ritorno dei prezzi sopra la speedline costruita dai minimi di marzo 2020 e confermata a settembre di quest’anno, oltre che con un ritorno sopra i 26.450 punti.

Dax 30. L’indice tedesco ha subito una rapida flessione che si è arrestata a ridosso della soglia psicologica dei 15.000 punti, ultimo supporto in grado di impedire un ritorno verso i minimi di inizio ottobre a quota 14.800 punti. Al rialzo solo il raggiungimento di 15.700 punti e la chiusura del gap ribassista del 26 novembre, potrà cambiare la tendenza ora ribassista dell’indice.

Nasdaq 100. Dopo il massimo storico del 22 novembre a 16.650 punti, l’indice americano ha iniziato una fase di debolezza che lo ha condotto fino all’attuale supporto statico di 15.700 punti, livello che coincide anche con la media mobile a 50 periodi.

 

Nessun commento Commenta

FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Pietro Di Lorenzo, trader professionista e fondatore
A due giorni dalle scadenze tecniche di Gennaio tutti i sottostanti sono rientrati esattamente all'i
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Inflation linked scontano tutto e diventano cari per le prospettive 2022-2023? Se parliamo di INF
Ieri Wall Street ha fatto festa, chiusa per festività. Non perché era il Blue Monday (dai che
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Le mosse della FED hanno messo paura ai mercati ma al momento il mercato regge. Merito anche dei
Ftse Mib. Dopo il rimbalzo che ha caratterizzato la parte finale del 2021, il nostro indice ha ragg
Oggi, in occasione del Martin Luher King Day, è giornata di festa per il mercato americano. I dati