Ftse Mib e S&P 500 tentano il rimbalzo. Ancora in rossa eur/usd

Ftse Mib. Il Ftse Mib ha aperto con un gap up e si trova al momento in rialzo dell’1% a 26.850 punti. Il nostro indice si prepara a chiudere il prime mese dell’anno con una perdita di quasi il 3%, -5% dai massimi di periodi a 28.100 punti toccati ad inizio anno. Con il ribasso del 4% del 24 gennaio la situazione tecnica dell’indice si è aggravata ulteriormente, tuttavia dal test del supporto a 25.800 punti e della media mobile a 200 punti, il nostro listino ha invertito la rotta tornando con la seduta del 26 gennaio al di sopra dei 26.000 punti. In caso di continuazione del rimbalzo, le prossime resistenze statiche sono prima in zona 26.850 punti e poi a 27.270 punti. Al contrario in caso di debolezza e di prosecuzione del trend di breve avviato ad inizio anno, i supporti statici più importanti sono prima in area 26.300 e poi in area psicologia dei 26.000 punti.

S&P 500. Lo Standard and Poor 500 dai massimi di inizio anno a 4.800 punti ha perso infatti oltre il 7% e si trova ora a ridosso dei 4.430 punti. I ribassi hanno spinto l’indice al test del supporto statico a 4280 punti e hanno riportato i prezzi al di sotto della media mobile a 200 periodi cosa che non succedeva da febbraio del 2020. L’indice a conferma della debolezza in corso si trova al di sotto della trend line rialzista costruita da maggio 2020 e confermata anche a ottobre 2021. In caso di un ulteriore flessione dei prezzi i livelli di supporto da monitorare sono area 4.300 e 4.280 punti. Al contrario per un nuovo allungo sarà fondamentale un breakout dei 4.450 punti per poi puntare ad un ritorno in zona 4.570 punti.

Eur/Usd. Contesto poco chiaro e volatile per il major cross che con la prova di forza del 12 gennaio si è inizialmente riportato al di sopra del libello di resistenza 1.1375, subito dopo però si è riportato al di sotto di tale livello e da li dopo un breve consolidamento dei prezzi i venditori hanno trovato nuova forza ed hanno spinto la coppia al ribasso fino a raggiungere 1.1121. In caso di un ulteriore debolezza il supporto che potrebbe impedire altri ribassi è in area psicologica di 1.11 e potrebbe essere pericoloso un ritorno al di sotto di tale livello. Al contrario le resistenze da superare sono prima in zona 1.1180 per poi puntare ad un ritorno in area 1.11430- 1.1280. Da maggio 2021 la tendenza è al ribasso cosi come negli ultimi 20 giorni e a conferma della debolezza in corso il cross si trova al di sotto anche della media mobile a 200 periodi.

Nessun commento Commenta

Ultima puntata di TRENDS prima della pausa estiva. I picchi inflattivi danno energia alle borse ma
Analisi delle movimentazioni monetarie degli ultimi sette giorni sui future e le opzioni del Nasdaq
Affascinante davvero affascinante, eccovi servito, come un almanacco, il rally di Ferragosto! A
  E il tasso inflazione forse ha fatto un picco. Ieri i mercati sono stati presi di sorp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Analisi dei posizionamenti monetari degli ultimi sette giorni di contrattazioni sul contratto S&
C'è ben poco da aggiungere ai dati di ieri, l'inflazione si sta lentamente sgonfiando, non solo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Nulla di nuovo sotto il cielo ferragostiano, come ha suggerito su Twitter il nostro Puntosella,
Che il mondo sia cambiato radicalmente negli ultimi mesi è chiaro. L’inflazione ha generato u